Per svariati motivi, capita spesso che molte persone si trasferiscano in Paesi al di fuori dell’Italia e intraprendano la propria vita in questi paesi. Questo, però, comporta svariate procedure ogni qualvolta si intenda compiere una azione in cui servono documenti o attestati provenienti dall’Italia.
Qui di seguito, ad esempio, mostreremo tutta la procedura da effettuare nel caso di Matrimonio.
Occorre anzitutto fare delle distinzioni… La burocrazia richiede infatti un procedimento diverso nel caso in cui i due decidano di sposarsi presso un consolato italiano o direttamente in Italia.

1. Se i due futuri sposi decidono di celebrare il matrimonio presso un Consolato italiano, occorre presentarsi di persona presso l’ufficio consolare e sottoscrivere la cosiddetta Istanza di celebrazione del matrimonio consolare. Qualora si fosse impossibilitati, è possibile inviarla per posta, fax o email, ricordandosi però di allegare la fotocopia dei documenti di identità. Una volta accolta tale istanza, si ci può procedere con la richiesta delle pubblicazioni. Anche in tal caso, bisogna fare delle precisazioni. Se i due sposi sono entrambi cittadini italiani residenti all’estero, bisogna richiedere le pubblicazioni presso la Rappresentanza Diplomatica o consolare dove sarà celebrato il matrimonio (se risiedono in due circoscrizioni diverse, le pubblicazioni vanno effettuate presso entrambe le Rappresentanze Diplomatiche). Se uno dei due risiede in Italia, mentre l’altro risiede all’estero, bisogna richiedere le pubblicazioni presso il Consolato dove sarà celebrato il matrimonio; saranno poi loro a richiederle al Comune di residenza italiano. Quindi le pubblicazioni verranno effettuate in entrambi i luoghi di residenza. Qualora, invece, uno dei due sposi sia italiano e residente in Italia, mentre l’altro sia straniero e residente all’Estero, bisognerà chiedere le pubblicazioni al comune italiano di residenza e saranno poi loro a rilasciare una delega per la celebrazione del matrimonio presso un consolato estero.
2. Se i due futuri sposi decidono di celebrare il matrimonio in Italia, devono richiedere le pubblicazioni di matrimonio al Consolato Italiano dove risultano iscritti. Sarà poi il Consolato a delegare il Comune Italiano in cui i due futuri sposi hanno deciso di celebrare le loro nozze.

Per poter richiedere le pubblicazioni occorre semplicemente presentare un documento di Identità valido. Nel caso, però, in cui uno dei due novelli sposi non sia italiano, dovrà obbligatoriamente presentare il nulla osta al matrimonio o il certificato di capacità matrimoniale debitamente tradotto e legalizzato in italiano. Nel caso in cui la persona in questione appartenga ad uno Stato al di fuori dell’Unione Europea, occorre presentare la restante documentazione richiesta dall’articolo 51, in quanto si tratta di atti formati all’Estero e non registrati in Italia.
Per qualsiasi documento da tradurre e legalizzare, è possibile rivolgersi presso l’ Agenzia di traduzioni FORUM SERVICE con sede a Roma in via Leonina 22, a pochi dalla fermata Cavour (metro B).

 

… per il vostro preventivo gratuito e senza impegno…

… compilate il form, allegando il vostro file …

… e lo riceverete sulla Vostra email …

Entra nella pagina

PREVENTIVO PERSONALIZZATO

… Siamo a Vostra completa disposizione …

Per qualsiasi tua esigenza di traduzioni di testi o di documenti, non esitare a contattarci, senza impegno telefonicamente o per email, per ricevere assistenza e informazioni…

Entra nella pagina

CONTATTI

 

 

 

Siamo presenti anche su

Pagine GiallePagine BiancheEuropages ItaliaEuropages Gran BretagnaGuida TraduzioniProntoProTranslation CaféEuropages GermaniaEuropages TurchiaEuropages GreciaEuropages RussiaEuropages CinaKompassPagine MailYellow PlaceYelpRete ImpreseWikiweb