Vuoi che sia per la voglia di assumere maggiore padronanza delle lingue straniere, vuoi che sia per la voglia di conoscere nuovi posti e nuove usanze, vuoi che sia per necessità. In tanti ormai decidono di impegnare parte del loro percorso di studi, studiando all’estero. Si è stimato che, nell’arco di tempo tra  il 1987 e il 2013, gli studenti partiti per un periodo di studio all’estero siano stati più di tre milioni. Gli studenti italiani, in particolare, continuano a scegliere come meta dei loro studi la Spagna. Infatti, continuano a preferirla rispetto a Francia, Germania, Regno Unito e Portogallo. Questi paesi hanno accolto finora il 70% degli studenti italiani. Le motivazioni? Clima caldo; aria festosa. Inoltre costi di vita relativamente bassi. Tra i quali in primis, mezzi di trasporto e alimentari, chiaramente escludendo le mete turistiche. Buona conoscenza della lingua spagnola, che è la quarta lingua più parlata al mondo. In Spagna è anche molto semplice soggiornare, basta essere in possesso di un documento di identità valido (carta d’identità o passaporto) ed è anche valida la patente italiana. Per un periodo di permanenza superiore ai novanta giorni, basterà chiedere, nei primi trenta giorni di soggiorno, la tarieta de residencia alle autorità competenti. Per poter studiare in Spagna, ci sono due possibilità. La procedura più utilizzata (difatti vi sono circa 18000 studenti che ogni anno lasciano momentaneamente l’Italia per studiare in Spagna) è quella di utilizzare il progetto Erasmus. Questo, è una imperdibile opportunità che dal 1987 permette agli studenti residenti nell’Unione Europea di studiare all’estero. Ovviamente per un certo periodo di tempo, per poi far riconoscere gli esami sostenuti alla Facoltà da cui si è partiti. Le modalità di partecipazione al programma Erasmus variano da Università ad Università ma in generale, gli studenti interessati al progetto Erasmus devono presentare domanda di partecipazione rivolta all’Ufficio Mobilità Internazionale. Oppure all’Ufficio Relazioni Estere della propria Università secondo le modalità indicate dalla stessa ed entro la data stabilita dal bando Erasmus. Questo, in genere, viene pubblicato ogni semestre. In tale domanda, lo studente dovrà indicare le preferenze di destinazione dove vuole svolgere l’Erasmus. Tale domanda può essere sia cartacea che online. Verrà poi stilata una graduatoria, dopodiché lo studente dovrà procurarsi il Learning Agreement. Ossia, il piano di studio da realizzare durante il proprio soggiorno Erasmus presso la segreteria e dovrà recarsi dal Coordinatore Erasmus assegnato. Chiaramente per ottenere informazioni relative alle procedure amministrative e alle modalità di richiesta di convalida degli esami. I costi del progetto sono teoricamente minimi, in quanto si può usufruire di tutti i servizi che offre l’Università gratuitamente e in più lo studente potrà essere aiutato dai finanziamenti di sostegno dell’Unione Europea. Per partecipare all’Erasmus in Spagna non è assolutamente necessario conoscere bene lo spagnolo, basterà sostenere un corso di lingua che viene in genere offerto dall’Università dopo la pubblicazione della graduatoria. Il secondo metodo per poter studiare in Spagna è quello di conseguire un Màster lì (analogo della nostra Laurea Magistrale), dopo aver conseguito una Laurea Triennale qui in Italia. L’introduzione in Spagna dei programmi ufficiali di Máster è una novità molto significativa; tali corsi non esistevano nel sistema precedente, pertanto si avrà un radicale riassetto organizzativo dei programmi e di molti altri aspetti collegati alla realtà universitaria. I master che si possono frequentare sono incentrati soprattutto sul settore turistico e dell’Hospitality ma ci sono anche settori come l’Ingegneria e l’Economia. Per accedere ai corsi di Máster in Spagna bisogna avere un titolo universitario ufficiale spagnolo di primo livello o un altro titolo di un paese dello Spazio europeo dell’istruzione superiore che permetta l’accesso nel paese estero a corsi del medesimo livello. Ed è proprio qui che interviene la Forum Service snc, che in poco tempo vi darà i vostri documenti tradotti e giurati in modo che possiate repentinamente presentare la vostra documentazione! Cosa aspetti? Vieni a trovarci in Via Leonina 22, Roma oppure richiedi un preventivo online!

DISCLAIMER: Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del post che provvederà alla loro pronta rimozione.

 

[/fusion_text][/one_half]

Entra nella pagina

PREVENTIVO PERSONALIZZATO
[/fullwidth]

… Siamo a Vostra completa disposizione …

Per qualsiasi tua esigenza di traduzioni di testi o di documenti, non esitare a contattarci, senza impegno telefonicamente o per email, per ricevere assistenza e informazioni…

Entra nella pagina

CONTATTI

 

 

 

Siamo presenti anche su

Pagine GiallePagine BiancheEuropages ItaliaEuropages Gran BretagnaGuida TraduzioniProntoProTranslation CaféEuropages GermaniaEuropages TurchiaEuropages GreciaEuropages RussiaEuropages CinaKompassPagine MailYellow PlaceYelpRete ImpreseWikiweb